Torna alla ricerca Indietro Prossimo Precedente / Successivo albergo
Mappa

Il simbolo autentico di Gstaad è ora gestito dalla terza generazione e sposa il glamour classico del grand hotel alla comodità alpina.

Il leggendario Gstaad Palace è uno degli hotel per vacanze più famosi in Svizzera - amato in inverno tanto quanto d'estate e aperto da metà giugno a metà settembre nonché da metà dicembre a fino marzo. La sua architettura romantica, le decorazioni interne comodamente eleganti e il suo arredamento moderno creano un'atmosfera affascinante e rilassante. È famoso per il suo servizio e la sua qualità di prima classe.

Lo Gstaad Palace è stato aperto nel 1913 e oggi è gestito dalla terza generazione della famiglia Scherz. Con vista mozzafiato sulle montagne circostanti, è a solo pochi passi dal centro di Gstaad. Lo Gstaad Palace accoglie ospiti da tutto il mondo ed è il centro della vita cittadina di Gstaad combinando perfettamente l'affascinante atmosfera di montagna allo stile elegante. Le 90 camere junior suite e suite elegantemente arredate offrono lusso e comfort puri. L'hotel dispone di 5 sale per banchetti con una capacità da 10 a 300 persone adatte a eventi di natura diversa: matrimoni, concerti, mostre e conferenze

La Palace Spa, su 1800 m2, offre otto sale per trattamenti, una private Spa-Suite, saune e bagni turchi, sale relax con vista spettacolare, piscina interna ed esterna con una grande Jacuzzi, una moderna sala fitness con i più recenti attrezzi di Technogym, uno spazio di attività e un esperienza Hammam unica nel suo genere con sette stazioni nonché, d'estate, una piscina esterna olimpionica.

Contatti

Andrea Scherz
General Manager

Gstaad Palace

Palacestrasse 28
3780 Gstaad
Switzerland
T +41 33 748 50 00
info@palace.ch
www.palace.ch

Scelto da

Famiglia
Gastronomia Gourmet
Escursioni
Mountain Biking
Vita notturna
Romanticismo
Shopping
Sport invernali
Sport nautici
Wellness

Stessa destinazione

Le Grand Bellevue
Park Gstaad
The Alpina Gstaad


Online Booking

Persone

Aggiornare
Check availability